REFERENTI REGIONALI

CHI SONO I REFERENTI REGIONALI?

I referenti regionali sono il contatto di ATH sul territorio regione, responsabili della diffusione del metodo in maniera capillare in un terreno a loro ben noto ed inoltre permettono ad ATH di essere più a stretto contatto con i cavalieri di tutta Italia.

QUALI SONO I COMPITI DEI REFERENTI REGIONALI?


I referenti regionali hanno il compito di diffondere il metodo ATH nella loro regione di riferimento, promuovere corsi ed indicare ad ATH i centri idonei ai corsi. Inoltre propongono il metodo di doma e addestramento ai proprietari di cavalli presenti nella regione. I referenti regionali hanno l'obbligo di partecipare ad almeno un corso ATH all'anno, pena la decadenza della carica.

Per diventare referente regionale basta contattare ATH (vedi sezione CONTATTI) ed organizzare un corso di formazione di 3 giorni presso la regione per la quale si vuole diventare referenti. Il corso prevede:

  • mezza giornata di teoria sul metodo ATH, la filosofia e la mission;
  • mezza giornata di lavoro pratico da terra con un cavallo, applicando il metodo ATH;
  • una giornata di lavoro pratico in sella con un cavallo, applicando il metodo ATH;
  • una visita presso un centro per una presentazione del metodo ATH.

Nel caso esistesse già un referente per la regione di interesse, la domanda verrà messa in attesa fino a quando il ruolo rimarrà vacante.

QUALI SONO I COSTI PER DIVENTARE REFERENTE REGIONALE?

Per organizzare un corso di referente regionale, viene richiesto il rimborso delle spese di spostamento, vitto e alloggio per i 3 giorni del corso.

QUALI SONO I VANTAGGI DI UN REFERENTE REGIONALE?

Un referente regionale riceverà una percentuale per ogni corso organizzato ed andato a buon fine e per ogni cavallo mandato in doma/addestramento ad ATH. Inoltre i referenti hanno uno sconto del 50% per la partecipazione ai corsi ATH.

Le percentuali sono calcolate in base alla distanza dalla regione di origine e sono:

  • 10% per Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Trentino Alto-Adige, Lombardia, Emilia Romagna
  • 15% per Piemonte, Liguria, Toscana, Marche
  • 20% per Valle D'Aosta, Umbria, Lazio, Abruzzo
  • 25% per Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna

COSA NON PUO' FARE UN REFERENTE REGIONALE?

Un referente regionale non può tenere corsi o lezioni in nome di ATH, non può promuovere altri metodi di lavoro differenti da quello ATH, non può lavorare o addestrare cavalli in nome di ATH.

Ogni violazione di queste regole comporta la revoca della carica.